• 1.Introduzione

    La seta è forse la fibra naturale più delicata e fragile. Di conseguenza anche il lavaggio di capi di abbigliamento confezionati con questo tessuto, può risultare particolarmente difficile. Tuttavia non riusciamo proprio a far a meno di avere nell’armadio almeno un’elegante camicetta in seta. Ideale da sfoggiare in molteplici occasioni, arriverà però il momento di lavarla. Ora impareremo insiema  a come lavare la seta a mano:

  • 2.Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
1.Acqua fredda

2.Bacinella grande

3.Detersivo neutro delicato per esampio: TENESTAR.

4.Aceto bianco

5.Gruccia

  • 3

La prima cosa che dovremo fare è quella di prendere una bacinella. Procuriamocene una abbastanza capiente e, all’interno di essa, dovremo versare dell’acqua fredda. È molto importante, se non fondamentale, che l’acqua non sia calda, altrimenti rischieremo di rovinare il capo di seta. Una volta riempita la bacinella, dovremo versare una piccola quantità di detersivo neutro delicato. Preferiamo un detersivo liquido e controlliamo bene che sia specifico per capi in seta.

 

Come lavare la seta a mano 2

  • 4

A questo punto, dovremo immergere il capo in seta nella miscela di acqua ed aceto, dopo di che lo risciacqueremo in maniera molto veloce. Mi raccomando, è importante non strizzare mai il tessuto, rischieremo di stropicciarlo troppo e la stiratura sarà molto più difficoltosa. Stendiamolo quindi ancora gocciolante, magari potremo mettere delle bacinelle per raccogliere l’acqua in eccesso. Lavare a mano la seta è senza dubbio un lavoro che richiede qualche accorgimento in più rispetto al bucato normale, ma il risultato ci ripagherà.

 

Non dimenticare mai:

Lavare assolutamente in acqua fredda!